Roccasecca News

I sindaci al tempi di oggi: baluardi a difesa del Coronavirus

Organizzare i servizi comunali nell’era del Coronavirus non è certo cosa facile: per ogni amministrazione, per ogni sindaco che mai e poi mai avrebbe immaginato di dover affrontare e fronteggiare una pandemia.

Nel calcolo delle probabilità e nei peggiori incubi di un primo cittadino, sarebbe stato più plausibile supporre di trovarsi nel bel mezzo della terza guerra mondiale ma, anche il più fantasioso, non sarebbe arrivato a tanto. I film di fantascienza se li sarebbero goduti comodamente dai loro divani non di certo in prima linea così come sta avvenendo.

Anche perché questi poveri sindaci, a dirla tutta, sono il braccio armato del Governo centrale. Armato neanche tanto, dato che si trovano alla fine di un sistema che li porta inevitabilmente nella posizione più difficile: quella in cui devono pretendere il rispetto delle disposizioni governative e quella in cui, ancor più che nella normalità, li obbliga a garantire servizi che fino a poco tempo fa erano impensabili poiché non necessari.

Insomma, ne avranno da raccontare ai posteri. In ogni caso saranno ricordati come quelli che governarono all’era del Coronavirus e furono costretti a prendere decisioni serie e importanti per la tutela della salute di tutti.

Di certo un compito non facile, che prevede una programmazione amministrativa a cui non si erano preparati. Si sono ingegnati velocemente, hanno imparato quali sono le azioni da mettere in campo per fronteggiare un virus che fa paura ma che grazie alle restrizioni può essere contenuto. Con la collaborazione, è ovvio, dei cittadini alcuni dei quali ancora troppo temerari.

Così nell’era del Coronavirus l’amministrazione comunale di Roccasecca e il sindaco Giuseppe Sacco in primis che cento ne pensa e cento ne fa, ha deciso di suddividere i servizi per settori: sanitario, supporto e assistenza, sicurezza e protezione civile e informazione. In sostanza si è strutturato per fronteggiare l’emergenza nel rispetto delle direttive che quasi quotidianamente ricevono dagli organi superiori.

Sintetizzando ha così organizzato la macchina comunale

Sanità: il sindaco è costantemente in contatto con tutti i medici di base. Sono loro che hanno effettivamente il polso della situazione e aggiornano quotidianamente il primo cittadino su ciò che accade nel territorio sotto il profilo sanitario.

Assistenza: sotto questo profilo in paese è stata creata una microstruttura in sinergia con la Protezione civile intercomunale. Al contempo è stato messo a disposizione un numero emergenziale che si ricorda deve essere utilizzato, appunto, solo nel caso di vera emergenza per la spesa e per i medicinali a domicilio. La Protezione civile inoltre è impegnata anche a livello informativo. Sono i volontari che in questo momento si stanno occupando di circolare in paese con la loro macchina per diffondere il messaggio audio del sindaco.

Sicurezza: gli operai comunali stanno svolgendo un lavoro quotidiano sanificando le aree più frequentate come supermercati, uffici postali, farmacie e stazioni. La Polizia municipale è impegnata su più fronti: controlli sulla viabilità per accertarsi dell’effettiva necessità di uscire da casa e anche sui pedoni poiché ancora qualcuno si ostina a circolare per motivi futili. Inoltre i vigili continuano a lavorare all’interno degli uffici e a stilare giornalmente il report sulle attività svolte che richiede la Prefettura.

Informazione: è attivo il numero whatsapp dove arrivano informazioni giornaliere su tutto ciò che è utile sapere: servizi, decreti e restrizioni. Inoltre, e non meno importante, sul profilo facebook del Comune si possono acquisire tutte le informazioni governative e non solo.

Gli sforzi messi in campo sono molti: occorre collaborazione da parte di tutti per uscire da un periodo storico che ha reso tutti protagonisti di un momento unico per quanto difficile. Stiamo tenendo. Continuiamo così.

 

 



Contatti

contatti

I più letti

  • Generic placeholder image
    Tav: troppi galli a cianciare

    E come di incanto, il pollaio si è riempito di galli che a petto in fuori...

  • Generic placeholder image
    Nasce a Roccasecca il Comitato Pro Stazione Tav

    I cittadini di Roccasecca si mettono in moto, anzi cominciano a viaggiare ad alt...

  • Generic placeholder image
    Fermata Tav: si procede ad alta velocità

    Altro che fallimento: lo studio di fattibilità per realizzare una stazion...

Articoli Recenti

Consigli per gli acquisti