Roccasecca News

Green Valley: l'amministrazione Sacco lavora alla svolta economica e ambientale

Promuovere l’economia e creare un nuovo modello di sviluppo sostenibile a favore di Roccasecca e in tutto il territorio del Lazio Meridionale: in una sola parola Green Valley. 
E in questa direzione che si sta muovendo l’amministrazione comunale di Roccasecca che, giovedì 5 novembre in sede di Giunta, ha detto sì al protocollo di intesa stilato insieme al Cosilam (Consorzio di sviluppo del Lazio Meridionale) all’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale e soprattutto insieme ad ENEA L’Agenzia Nazionale per le Nuove tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo economico sostenibile, che sinergicamente, ma ognuno per sua competenza, traghetteranno il territorio verso la coltivazione della canapa industriale. 
Come risulta dal progetto stilato dal Comune è reso parte integrante della delibera di giunta.
Dell’idea se ne è sentito parlare nei mesi scorsi, ma ora, con l’approvazione di un documento dettagliato nel quale prende forma l’iniziativa e si definiscono i ruoli e le competenze di ciascun ente, il Comune di Roccasecca  pone le solide basi di quella che potrebbe essere considerata una vera e propria svolta per le comunità. Da canto suo infatti, l’amministrazione Sacco tira diritta per la sua strada e conferma, attraverso il documento approvato dall’esecutivo, la volontà di rendersi protagonista dello sviluppo industriale della zona e della l’attuazione di ogni misura necessaria alla difesa, alla conservazione e al risanamento dell’ambiente attraverso l’attuazione di piani mirati ad eliminare le cause di inquinamento.
Non a caso, la Green Valley è stata pensata proprio nel luogo dove da un ventennio circa insistono gli impianti di trattamento rifiuti. Il luogo in cui, la vecchia visione del ciclo dei rifiuti che prevede lo smaltimento dell’immondizia in discarica, sarebbe sostituita da una gestione circolare. Vale a dire che la zona più martoriata dal punto di vista ambientale si trasformerebbe in volano di sviluppo per tutto il paese e per tutta il Basso Lazio.
Ma come la coltivazione della canapa industriale potrebbe portare tanti benefici? 
Presto detto.
La canapa prodotta potrebbe entrare nel mercato dei cosmetici,  della fibra naturale per tessuti, nella bioedilizia, in quello dei lubrificanti ed olii per uso industriale e biocarburanti non inquinanti, nel bio-imballaggio, nella componentistica per auto ed infine nella bio-ingegneria. 
E come ne beneficerebbero i cittadini di Roccasecca se tutto questo si concretizzasse?
Basta dare un rapido sguardo ai numeri per accorgersi che un progetto di questo genere favorirebbe, e non poco l’occupazione. Se solo si pensa che ad oggi a Roccasecca vi sono circa 3.600 ettari di terreni agricoli e di questi pochissimi sono utilizzati per la coltivazione, se non ad uso personale, allora si capisce quanto la Green Valley sarebbe anche e soprattutto la strada da percorrere per creare nuovi posti di lavoro.
E se tutto questo non bastasse, non si può sottovalutare quanto la coltivazione della canapa sia un’ottima terapia per salvare il paese dall’inquinamento. Va detto a tal proposito che proprio per le sue caratteristiche e le sue proprietà è utilizzata per eliminare i metalli pesanti, i pesticidi e tutte le sostanze pericolose. E in tempi anche accettabili che variano da 
uno a tre anni durante i quali il suolo contaminato viene risanato. Stesso vale per il consolidamento dei suoli interessati dal dissesto idrogeologico che la coltivazione della canapa previene e per il risanamento dell’aria visto che ha anche la capacità di assorbire gli inquinanti presenti in atmosfera.
Insomma. Intanto via con il primo step che è quello della sperimentazione, che si svolgerà sui terreni messi a disposizione del comune. Proprio qui a Roccasecca. Se ci fosse un motivo per fare un passo indietro rispetto alla realizzazione di un progetto lungimirante, ambizioso e al passo con questa epoca, non si ravvede. E non lo ravvede senza dubbio l’amministrazione comunale di Roccasecca che sembra proprio intenzionata a lasciare un segno non solo in seno alla sua comunità ma al territorio tutto.



Contatti

contatti

I più letti

  • Generic placeholder image
    Roccasecca tra le 24 città italiane green. La Chiesa suggell...

    Chi l’avrebbe mai detto: Roccasecca, il paese conosciuto altrove (nonostan...

  • Generic placeholder image
    Al fianco del sindaco Sacco contro l'ennesimo tentativo di u...

    Qualcuno evidentemente ha cominciato a capire che qui non si scherza. E come sem...

  • Generic placeholder image
    Al fianco del sindaco Sacco contro l'ennesimo tentativo di u...

    Qualcuno evidentemente ha cominciato a capire che qui non si scherza. E come sem...

Articoli Recenti

Consigli per gli acquisti